cucinare sano e facile
cucinare sano e facile
La cucina di Antonio e la scrittura di Michaela danno vita a questo sito. Sperando che sia di vostro gradimento, buona navigazione!
La cucina di Antonio e la scrittura di Michaela danno vita a questo sito.Sperando che sia di vostro gradimento,buona navigazione!

 dedicato a un'amica, agosto 2014

Salendo al Duomo

 

         (in una mattina d’estate)

Mi sveglio di buon’ora

Apro le finestre sui tetti di tegole dipinte dal tempo

   e sulle colline chiaro-scure dipinte dall‘uomo

Scendendo le scale ripide

  saluto in silenzio

  la  vecchia Singer in bella vista

  la tenda festosa fatta all’uncinetto

  lo scorrimano intagliato

E fuori dal portone

m’immergo nella frizzantezza intima

  di un borgo che dorme ancora.

E lo tocco con tutti i sensi,

quel  “non veduto borgo montano“;

lo bevo, lo respiro

lo assaporo in ogni sua forma vista o intuita

e l’eco di ogni mio passo

  fa l’eco alla vecchia poesia.

Salendo al Duomo

i suoi vicoli stretti di pietra grigia

carezzano i miei piedi

mentre io carezzo il gatto grigio

  che fa le fusa, ruffiano!

La mano sfiora

  i freddi battenti di ferro

    delle porte di legno incise,

  la rugiada del muschio serico dei muretti,

  i fiori colorati sui davanzali,

  e infine i leoni di marmo del Duomo

     ancora un poco  addormentati

mentre le finestre traslucide sui lati dell‘altare

  fanno passare il primissimo sole incerto

per un riservato ma gioioso balletto mattutino

  di particelle di polvere.

In quell´aria che sa di buono

di antico e di nuovo

di guerre facili e perse

di quelle sofferte e vinte

di quotidiano

di non scontato

di umiltà

di orgoglio

di amore e di speranza senza confini,

Lo sguardo passa oltre l´orizzonte

oltre la Pania della Croce

oltre l´Omo Morto

oltre tutte le cose visibili, tangibili e materiali

per poi ritornare all’improvviso qui,

sugli scalini del Duomo:

quattro tocchi acuti e sei gravi

vibrano sopra i tetti del borgo addormentato.

Sono le sei di una mattina d´estate

e il Campanile bargeo, puntuale,

annunzia ai barghigiani una nuova giornata.

L'angolo di Michaela sul quotidiano Buongiorno Slovacchia
Scopri il bellissimo libro di fiabe tradotto da Michaela
Leggi la fiaba "Paulina e l'Acqua della Vita"
Leggi la poesia "Salendo al Duomo (in una mattina d'estate)"
Stampa Stampa | Mappa del sito
Antonio e Michaela