cucinare sano e facile
cucinare sano e facile
La cucina di Antonio e la scrittura di Michaela danno vita a questo sito. Sperando che sia di vostro gradimento, buona navigazione!
La cucina di Antonio e la scrittura di Michaela danno vita a questo sito.Sperando che sia di vostro gradimento,buona navigazione!

Per chi vorrebbe scoprire qualcosa sulla “cucina danubiana”, un termine che ho deciso di adottare per parlare di cucina di casa mia (ungherese/slovacca), è al posto giusto.

I piatti che potete visualizzare qui sotto sono tratti dal Ricettario di Elena, perciò in maggior parte trovabili nel mio romanzo “Dal diario di una piccola comunista”. (Chi è Elena? Leggete il libro e lo scoprirete!)

 

Troverete via - via le singole ricette inserite sul questo sito nel Ricettario, saranno inserite in fondo del ricettario sotto la sezione "Ricette danubiane a cura di Michaela" e munite di foto e dosi, così potete prepararle più facilmente. In ogni caso, tutte le ricette danubiane sono ricette casalinghe che preparava e ancora oggi prepara la mia mamma.

Per miglior riuscita di queste ricette estere in Italia, vi propongo anche gli ingredienti alternativi che più si avvicinano a quelli originali.

 

Se vi interessa qualche ricetta concreta e non la trovate ancora riportata nel Ricettario, scriveteci

 

MINESTRE, ZUPPE, BRODI  (POLIEVKY)  

SECONDI DI CARNE  (HLAVNÝ CHOD -  MÄSO)

SECONDI DI PESCE  (HLAVNÝ CHOD - RYBY)

ALTRI SECONDI   (INÉ HLAVNÉ JEDLÁ)

CONTORNI (PRÍLOHY)

PIATTI DOLCI COME SECONDA PORTATA (SLADKÉ JEDLÁ)

DOLCI , PASTICCINI e SALATINI  (ZÁKUSKY, KOLÁČE A SLANÉ PEČIVO)

CONFETTURE, SCIROPPI E ALTRO   (SIRUPY a INÉ)

M'ILLUMINO CUCINANDO 2014

Ho partecipato a questo bellissimo evento on-line, ideato dal Concorso Lingua Madre e We Women For Expo. 

Ho deciso di presentare un piatto povero, di tradizione contadina, dal mio ricettario danubiano: La pasta con cavolo.

Questa è la mia introduzione alla ricetta:

 

PASTA CON CAVOLO

(di Michaela Sebokova)

In queste fredde e uggiose serate invernali mi viene spesso in mente la nonna materna, Mama; la immagino sempre intorno ai fornelli, a spianare la pasta, a riempire gli strudel, a cucinare un pentolone di zuppa di fagioli o friggere i carassi. La cucina era sempre piena di profumi, di calore, di vapore, di Mama presa dalle sue magie. Tagliava le fette del pane altissime e metteva nel piatto le porzioni da giganti. Di pasta con cavolo, "kapustové fliačky" in slovacco e "káposztás tészta" in ungherese, ne chiedevamo sempre il bis.
Pasta con cavolo è un piatto povero, di tradizione dell'Europa Centrale. Si sfamava una famiglia con due uova, mezzo chilo di farina e un cavolo cappuccio. Nonostante sia una pasta e per di più dolce, è un secondo a tutti gli effetti, ma spesso diventava un piatto unico, perchè non c'era dell'altro. Ne esistono tante varianti anche salate, quella più semplice è di...omettere lo zucchero!
La nonna sarebbe fiera di me: per preparare questo piatto non cedo alle lusinghe delle paste già belle e pronte che si trovano nei negozi! Spolvero la spianatoia e impasto, spiano, ritaglio la pasta come mille e diecimila volte avrà fatto Mama, prima di me, e la sua nonna e bisnonna.
Una cena a risparmio energetico, economica, nutriente. Un guadagno alla salute.
E che bontà!


L'angolo di Michaela sul quotidiano Buongiorno Slovacchia
Scopri il bellissimo libro di fiabe tradotto da Michaela
Leggi la fiaba "Paulina e l'Acqua della Vita"
Leggi la poesia "Salendo al Duomo (in una mattina d'estate)"
Stampa Stampa | Mappa del sito
Antonio e Michaela